Wisdom of Life

Quale formazione

Alcuni pensano che far parte di Croce Verde significhi solamente eseguire manovre di intervento sanitario.

In realtà il servizio in Croce Verde è uno dei molti modi per dedicarsi, con solidarietà, sensibilità e competenza, a chi ne ha bisogno. I volontari “storici” lo chiamano semplicemente spirito della “samaritana”.

Formazione è quindi in primo luogo formazione della persona e del volontario e significa trasmissione di esperienze e di valori condivisi, attraverso lesempio e la coerenza.

Una tale formazione si incentra sulla condivisione di alcuni principi fondamentali:

  • » Il senso di gratuità dell’azione del volontario, che svolge la sua opera disinteressatamente, senza alcun vantaggio diretto o indiretto;
  • » Il senso di cittadinanza, perché l’impegno in Croce Verde è un modo per essere un buon cittadino, che non sta a guardare ed è coinvolto attivamente nella società;
  • » La solidarietà e l’altruità, per sperimentare il valore del dono e il superamento del puro individualismo;
  • » L’etica del servizio, attenta alle motivazioni dell’agire, perché al malato ci si accosta prima di tutto come persona e poi come soccorritore;
  • » Lo spirito associativo, perché entrando in Croce Verde non si entra solo in un’ambulanza, ma in una storica e viva Associazione;
  • » La cultura sanitaria, per ricercare e riflettere sulle cause concretamente eliminabili delle situazioni di infortunio, malattia, bisogno, emarginazione;
  • » La competenza e la consapevolezza della responsabilità che ci si assume nell’intervenire e assistere persone in precario stato di salute fisica e psichica;

Per questo essere formato come volontario di Croce Verde significa

SAPERE E SAPER FARE
ma soprattutto
SAPER ESSERE